Cantiano e la storia

Cantiano sorge nel cuore dell’Appennino centrale, sulla Via Flaminia a 224 Km da Roma.
Attorniata da una verdeggiante cerchia di montagne, tra cui primeggia il Catria e bagnata da tre corsi d’acqua, Cantiano rappresenta la meta ideale per turisti e amanti della natura.
Ha numerosi edifici sacri e case del XIII secolo che per la loro architettura richiamano gli estimatori dell’antico.(rocca)
Infatti le radici di questo paese affondano nella più remota antichità, i ritrovamenti archeologici testimoniano la presenza dell’uomo fin dal Paleolitico inferiore.
Questo piccolo paese dai scorci suggestivi e dalle viuzze strette è la cornice del Ristorante Tenetra; locale antico del 1300 che nasce come cantina del convento di S.Agostino dei frati Capuccini.
Nel 1800 con l’avvento di Napoleone venne utilizzato come carcere dei nobili ed in seguito come deposito per viandanti fino al 1981.
Successivamente venne restaurato e trasformato in ristorante dalla famiglia Lupatelli che ne ha curato la gestione per 30 anni 
Oggi la direzione del locale è in mano ad un giovane intraprendente Angelo Bei che insieme all’esperienza unisce creatività ed innovazione, indispensabili per la buona riuscita di pietanze gustose e per regalarti serate magiche ricche di gusto e di divertimento.